Blog

Il percorso dei partner verso IaaS: Ottimizzazione

È certamente un momento entusiasmante per l'Infrastructure-as-a-Service (IaaS). Dopo tutto, gli ultimi 18 mesi hanno costretto i responsabili IT di tutto il mondo a adattare o dare priorità ai progetti in risposta alle mutevoli richieste del mercato e alle esigenze az.. Continua

Il percorso dei partner verso IaaS: Ottimizzazione
Category icon
Categoria
IaaS

published icon
Pubblicato in
author icon
Scritto da
Joyce Hofman

È certamente un momento entusiasmante per l'Infrastructure-as-a-Service (IaaS). Dopo tutto, gli ultimi 18 mesi hanno costretto i responsabili IT di tutto il mondo a adattare o dare priorità ai progetti in risposta alle mutevoli richieste del mercato e alle esigenze aziendali. Di conseguenza, la spesa IaaS è letteralmente esplosa, con il mercato IaaS mondiale che crescerà del 40% nel 2020 fino a 64 miliardi di dollari, secondo Gartner.

 

La maggior parte dei partner osservano queste cifre e sono comprensibilmente ansiosi di iniziare il loro percorso nel mondo di IaaS. Tuttavia, voler offrire IaaS è molto diverso dall'essere pronti a offrire IaaS. Nelle nostre conversazioni con i clienti, è chiaro che coloro che vogliono entrare nel gioco devono affrontare adeguatamente l'urgenza di adottare nuove soluzioni cloud e modelli di servizio.

 

Per sfruttare più opportunità e puntare alla crescita, Ingram Micro Cloud ha sviluppato una struttura di percorso delle soluzioni per aiutare i nostri partner a navigare tra le molte offerte di servizi IaaS dei grandi hyperscaler. I quattro principi guida del nostro percorso dei partners verso IaaS Partner, ovvero ottimizzazione, sicurezza, trasformazione e innovazione, spingono i partner ad accettare il loro livello di maturità del cloud e a stabilire una roadmap per l'innovazione. Insieme ai nostri programmi di abilitazione dei partner e ai team dedicati, aiutiamo i partner di canale a far avanzare il loro percorso cloud attraverso la strutturazione, l'accelerazione e l'innovazione del loro business.

 

Questa roadmap IaaS inizia con il primo passo, l'Ottimizzazione, che consiste nel permettere ai partner di aiutare i clienti a massimizzare il valore dei loro attuali investimenti nel cloud. Il successivo è la Sicurezza, che è dedicato ad aiutare i partner e i loro clienti a navigare nel complesso panorama della sicurezza e a "proteggere" la loro crescita nel cloud. Quindi viene la Trasformazione, che copre tutto dal processo di revisione alla riarchitettura per la trasformazione evolutiva del business cloud di un cliente. Infine, l'Innovazione permette ai partner e ai loro clienti di sviluppare servizi innovativi sfruttando le ultime tecnologie per risolvere problemi di business specifici che i clienti affrontano attualmente.

 

Cominciamo con il primo passo e la prima voce di questa serie di blog: Ottimizzazione.

 

L'importanza dell'ottimizzazione

 

In parole povere, l'ottimizzazione riguarda la costruzione delle giuste fondamenta, il che la rende un logico punto di partenza per qualsiasi partner nei primi passi di realizzazione di un sistema IaaS. Inoltre, è particolarmente importante perché molti partner saltano questo passo e cercano di crescere troppo, troppo in fretta, senza prima basarsi sulle le migliori pratiche.

 

Spesso vediamo organizzazioni che cercano di entrare nel business IaaS con le loro intenzioni saldamente impostate solo sulla crescita. In effetti, assistiamo più spesso che mai a questa situazione, anche se la mancanza di ottimizzazione riduce la posizione duratura di qualsiasi partner in materia di cloud. Sfruttare efficacemente il cloud richiede investimenti in capacità di sviluppo, come le applicazioni di migrazione e l'avanzamento delle offerte e dei servizi, così come operare nel modo più economico possibile.

 

In questa prima fase del percorso, consigliamo ai partner di massimizzare il valore dei loro investimenti prima di proseguire oltre. Con le esigenze dei clienti che cambiano rapidamente di pari passo con la tecnologia in continua evoluzione, i partner hanno bisogno di ottenere il massimo dagli investimenti che effettuano per continuare a crescere, prosperare e creare vantaggi competitivi.

 

Iniziare con la struttura adeguata

 

Una volta ottimizzati nel sistema IaaS, i partner possono creare opportunità di upselling, superare la concorrenza, sviluppare impegni più strategici con i clienti, pensare a sviluppare la proprietà intellettuale (IP) e differenziarsi innovando e creando valore di business. Ma non facciamo il passo più lungo della gamba: le organizzazioni che cercano di innovare e contemporaneamente tagliano i costi spesso falliscono perché i costi che stanno tagliando soffocano l'innovazione. Per questo motivo, si consiglia ai partner di ottimizzare prima e di utilizzare il tempo e il budget risparmiati per passare attraverso il percorso di crescita che porta all'innovazione.

 

Una delle chiavi per costruire tutto nel modo giusto è la struttura di riferimento (Well-Architected Framework). Questa struttura è più popolarmente concepita da AWS, ma è anche utilizzato da altri provider di servizi cloud per definire l'architettura, i principi di progettazione e garantire le migliori pratiche. La struttura comprende cinque principi - ottimizzazione dei costi, affidabilità, eccellenza operativa, efficienza delle prestazioni e sicurezza - per aiutare gli esperti del cloud a realizzare un'infrastruttura sicura, performante, resiliente ed efficiente per le loro applicazioni e carichi di lavoro.

 

È meglio considerarla come uno strumento che assicura che le fondamenta del cloud siano costruite e rimangano solide, fornendo così un approccio coerente per valutare le architetture e implementare progetti che possano essere scalabili nel tempo.

 

Gli inizi dell'automazione

 

I partner che adottano i cinque principi della struttura di riferimento hanno dimostrato più volte di realizzare vantaggi chiave nel cloud. È importante che la struttura permetta anche ai partner di testare le condizioni dell'automazione scalando i carichi di lavoro verso l'alto e verso il basso con la domanda mutevole, programmando i sistemi per ottenere coerenza e affidabilità, testando su scala per aumentare la prevedibilità e prendendo decisioni informate con precisione e affidabilità.

 

In questa fase, l'automazione è solo di base, ma offre già un netto miglioramento rispetto a ciò che è possibile con gli ambienti on-premise. Il risultato è una riduzione dei costi e un aumento dei margini, specialmente se combinato con la riserva di capacità nel cloud. Questo è un altro ottimo modo per ottimizzare le macchine virtuali e altre risorse nel migliore dei modi. Di nuovo, a questo punto del percorso, si tratta di mettere in atto i processi giusti per poi essere in grado di crescere con successo.

 

Impedire i problemi fin dall'inizio

 

Questo primo passo del percorso dei partner verso IaaS potrebbe non essere il più interessante, ma è probabilmente il più importante poiché l'ottimizzazione può seriamente decretare il successo a lungo termine. Per esempio, si consideri che alcuni partner sfruttano il cloud senza massimizzare il suo pieno potenziale, o altri implementano l'automazione senza esperienza. Queste inefficienze possono costare care ai partner se non vengono eliminate fin dall'inizio.

 

In Ingram Micro Cloud, abbiamo visto troppi partner considerare la transizione al cloud come la destinazione finale. Questo è il motivo per cui abbiamo progettato il percorso dei partner verso IaaS come un approccio graduale a un ambiente hyperscale - per sostenere i partner e consentire le giuste soluzioni con formazione, servizi e contenuti. Abbiamo diverse soluzioni di terze parti collaudate nel nostro portafoglio e possiamo anche supportare i partner che lavorano con strumenti nativi che si collegano all'ambiente IaaS.

 

È giunta l'ora che i partner rivalutino la loro strategia e siano proattivi nello sbloccare più opportunità. Ci vediamo per la seconda parte: Sicurezza